mercoledì , 28 Settembre 2022
Notizie più calde //
Home » Attualità » Esapekka Lappi ha preso il comando del Rally Italia Sardegna 2022   
Esapekka Lappi ha preso il comando del Rally Italia Sardegna 2022   
Esapekka Lappi

Esapekka Lappi ha preso il comando del Rally Italia Sardegna 2022   

Alghero, 3 giugno 2022 – Giornata intensa quella odierna al Rally Italia Sardegna, i concorrenti hanno iniziato a sfidarsi al cronometro di buon’ora, in programma oggi ben 8 prove speciali, la prima – la Terranova – alle 7.01 del mattino. Non sono mancati, come di consueto, i colpi di scena e le sorprese, il primo ad abbandonare la compagnia è stato Elfyn Evans (Toyota Yaris GR Rally1) causa un guasto al radiatore a seguito di un atterraggio piuttosto violento da un dosso nella ripetizione della PS Terranova, intanto la classifica ha visto l’avvicendarsi al vertice di alcuni piloti con Ott Tanak (Hyundai i20 Rally1) che ad un certo punto ha preso il comando delle operazioni ma che a fine giornata ha dovuto cedere lo scettro del primo posto provvisorio nella classifica generale al sempre più tenace Esapekka Lappi che alla guida della Toyota Yaris GR Rally1 sembra essere rinato come l’Araba fenice. 

Ritiro anche per il francese Yohan Rossel (Citroen C3 Rally2) che poche centinaia di metri dalla partenza della PS Sedimi – Castelsardo ha cappottato, nessuna conseguenza per l’equipaggio né per il prosieguo della gara.

L’incendio della Hyundai i20 R5 di Laurent Battut e Eric Gressens ha invece costretto gli organizzatori ad annullare la PS 8, le successive difficoltà di raggruppare i concorrenti hanno poi decretato anche lo stop della PS 9. 

Si riparte domani con altre 8 prove, fra cui la mitica Monte Lerno, che daranno un’idea di chi domenica sarà il favorito per salire sul gradino più alto del podio per poi tuffarsi in mare ad Alghero, come da tradizione, per festeggiare la vittoria del Rally Italia Sardegna 2022. 

 

 dall’inviato Dario Furlan – #darionnenphotographer

About Dario Furlan

Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top