martedì , 20 Agosto 2019
Notizie più calde //
Home » Attualità » Domenica 23 febbraio 2014, ore 11 Udine, Teatro S.Giorgio DIFFERENZE

Domenica 23 febbraio 2014, ore 11 Udine, Teatro S.Giorgio DIFFERENZE

image_pdfimage_print

Interventi di Pier Aldo Rovatti e Sergia Adamo Letture da testi di J. Derrida, G. Deleuze, M. Foucault, J.M. Coetzee prodotti da teatro css :Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia

“Che cos’è un pensiero che non fa male ad alcuno, né a colui che pensa, né agli altri?” si chiedeva provocatoriamente Gilles Deleuze in Differenza e ripetizione.
Si partirà dalla sua domanda domenica 23 febbraio, nel prossimo incontro del ciclo DIVERSIPENSIERI, a cura della Società Filosofica Italiana Sezione FVG e del CSS, ideato e condotto da Beatrice Bonato. Ospiti Pier Aldo Rovatti, filosofo di formazione fenomenologica, autore di numerosi e importanti saggi, tra cui, di recentissima pubblicazione, Restituire la soggettività, sul pensiero di Franco Basaglia; e Sergia Adamo, docente di Letteratura comparata all’Università di Trieste, studiosa di teoria critica, letteratura post-coloniale, problematiche della traduzione.
Un “pensiero che non fa male a nessuno” è precisamente il tipo di pensiero che ormai sembra trionfare dappertutto e al quale tutti siamo invitati in qualche modo a uniformarci. Un pensiero sintonizzato con lo “spirito del tempo”, aderente alle sue ossessioni, alle sue mode, alle sue parole d’ordine. Un pensiero forse a suo agio persino in un certo discorso odierno sulle differenze, disposto a esaltarle e a lusingarle, ma solo se se diventano moneta corrente, se si lasciano omologare sul mercato delle forme di vita e delle idee. Proprio al contrario, pensare davvero la differenza dovrebbe costringerci a una messa in questione radicale di tanti luoghi comuni: sulla sessualità, sulla salute, sul lavoro, sui diritti, sulla politica. Le risposte potrebbero non essere scontate, né rassicuranti; del resto, come ci suggeriscono i percorsi filosofici e culturali dei nostri ospiti, il pensiero ha compiti diversi dalla rassicurazione.
Il titolo della seconda colazione filosofica, Differenze, coincide dunque non per caso con quello della stagione teatrale di Teatro Contatto. Prendendone sul serio la scommessa, ne ripropone in modo diretto il tema come fulcro degli interventi e dei passi scelti per le letture, a cura di Stefano Rizzardi con Gabriele Benedetti e Rita Maffei. Rileggere pensatori affascinanti e controversi come Deleuze, Foucault, Derrida, significa riprendere le fila di un discorso messo un po’ in sordina, se non interrotto, per farne riaffiorare la ricchezza, le differenti movenze, il potenziale critico e creativo, pur senza nasconderne i lati problematici. Accostate ai loro testi, veri e propri manifesti della filosofia della differenza, alcune pagine del romanziere e saggista sudafricano J.M. Coetzee ne rilanceranno, con forza espressiva e lucidità di sguardo, le questioni di fondo.

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top