venerdì , 24 novembre 2017
Notizie più calde //
Home » Spettacolo » Arte e mostre » DECIMA EDIZIONE DEL PREMIO GALILEO 2016 – PADOVA 6 MAGGIO 2016 – CITTADINANZA ONORARIA A PIERO ANGELA
DECIMA EDIZIONE DEL PREMIO GALILEO 2016 – PADOVA 6 MAGGIO 2016 – CITTADINANZA ONORARIA A PIERO ANGELA

DECIMA EDIZIONE DEL PREMIO GALILEO 2016 – PADOVA 6 MAGGIO 2016 – CITTADINANZA ONORARIA A PIERO ANGELA

image_pdfimage_print

Il “Premio Letterario Galileo per la divulgazione scientifica” è promosso dal Comune di Padova, con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, della Regione del Veneto, della Fondazione Il Campiello e dell’Accademia Galileiana di Scienze Lettere ed Arti in Padova e in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova.

imageIl 15 gennaio 2016 sono stati selezionati i cinque libri finalisti della decima edizione del Premio Letterario Galileo dalla giuria scientifica d’eccellenza, composta da docenti universitari, ricercatori e giornalisti e presieduta da Paolo Crepet. Nelle scorse edizioni si sono succeduti come presidenti della giuria Umberto Veronesi, Carlo Rubbia, Margherita Hack, Paolo Rossi, Mario Tozzi, Piergiorgio Odifreddi, Paco Lanciano, Nicoletta Maraschio e Vittorino Andreoli.

“L’aumento dei mezzi di comunicazione di massa – sottolinea l’Assessore alla Cultura del Comune di Padova Matteo Cavatton – ha sempre maggiormente contribuito alla divulgazione della pseudoscienza, di dati cioè che non hanno alcuna risultanza comprovata. Queste informazioni rischiano però di diventare parte del senso comune, parte di un patrimonio falso, infondato e non attendibile, di una pseudoconoscenza diffusa nell’opinione pubblica. Per questo è importante riportare l’attenzione sulla vera comunicazione scientifica, sui veri contenuti da propagare nella società”.

Rosario Rizzuto, Rettore dell’Università di Padova: “La scienza è faticosa, rigorosa, ma soprattutto bella e dobbiamo avere la capacità di comunicare tale bellezza”. E questo, nell’opinione del rettore, non solo per appassionare i giovani e meno giovani all’apprendimento e al progresso delle conoscenze, ma anche per fare “un’opera sociale”, cioè per dare alla popolazione la capacità di riconoscere ciò che è credibile da ciò che non lo è, ciò che è infondato da ciò che ha una sua solidità scientifica.

Afferma inoltre Cavatton: “Un decennale è sempre un traguardo importante . Il Premio Galileo, rivolto soprattutto ai giovani, che ne sono i veri protagonisti, sottolinea il ruolo che Padova ha avuto nello sviluppo della mentalità e del metodo  scientifici, e ricorda il gesto rivoluzionario compiuto qui da Galileo quattro secoli fa: puntando il cannocchiale verso il cielo diede avvio alla scienza moderna”, inoltre ha annunciato: “Il 6 maggio sarà una bellissima giornata per Padova. Piero Angela sarà al Premio Galileo, riceverà la cittadinanza onoraria e terrà una conferenza pubblica al Palazzo della Ragione”.

In questo modo Padova “città di Galileo Galilei e della Scienza” ha voluto premiare il divulgatore per eccellenza, un uomo da sempre amato da grandi e bambini per la sua capacità di semplificare, di rendere quella materia che per molti è difficile e distante un argomento alla portata di tutti, da amare e da scoprire.

Tra le motivazioni contenute nella decisione dell’Amministrazione comunale di Padova vi è appunto il contributo di eccellenza dato alla divulgazione scientifica, attraverso i risultati raggiunti in qualità di giornalista, scrittore e conduttore televisivo, antesignano di formule di comunicazione particolarmente innovative.

La cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria si svolgerà venerdì 6 maggio, a partire dalle ore 16.00 e aprirà ufficialmente la premiazione del vincitore del Premio Letterario Galileo 2016.

Pierò Angela

Pierò Angela

Sempre il 6 maggio, alle ore 21.00 presso il Palazzo della Ragione, Piero Angela regalerà alla città anche una serata d’incontro e confronto: l’evento sarà moderato da Marco Motta di Rai Radio 3 Scienza.

I libri finalisti del Premio 2016:

Lucia Votano “Il fantasma dell’Universo. Che cos’è il neutrino” 2015 Carocci

Till Roenneberg “Che ora fai?” 2015 Dedalo

Dario Bressanini e Beatrice Mautino “CONTRO NATURA –  Tra OGM e “bio” falsi allarmi e verità nascoste del cibo che portiamo in tavola” 2015 Rizzoli – Qui la recensione del libro: http://goo.gl/mjLyLv

Paolo Gallina “L’anima delle macchine” 2015 Dedalo

Umberto Bottazzini “Numeri” 2015 Il Mulino

 

Informazioni:

Comune di Padova – Settore Cultura, Turismo, Musei e Biblioteche

via Porciglia 35 – 35122 Padova (Italy) – tel. +39 049 820 5626-4517-5623 – fax +39 049 8237729

#premiogalileo2016

www.padovacultura.it

 

 

 

 

About Massimo Fabris

Massimo Fabris
Nasce e vive a Trieste, dove consegue la laurea specialistica in Giurisprudenza. Impiegato nel settore privato. Appassionato di fumetto, letteratura, cinema, musica e teatro.

Commenti chiusi.

Comments

comments

Scroll To Top