lunedì , 23 luglio 2018
Notizie più calde //
Home » Attualità » CONTINUA PER Arabesque giovedì 30 luglio Mosaiko E Concerto del Gruppo di Ottoni, direttore David Short
CONTINUA PER  Arabesque giovedì 30 luglio Mosaiko E Concerto del Gruppo di Ottoni, direttore David Short
foto maurizio anderlini

CONTINUA PER Arabesque giovedì 30 luglio Mosaiko E Concerto del Gruppo di Ottoni, direttore David Short

Per giovedì 30 luglio Arabesque, cartellone di concerti a corredo dei Corsi Internazionali di perfezionamento musicale dell’Istituto Musicale Fano propone un doppio appuntamento: a Spilimbergo in piazza Duomo alle 21.15 con Mosaiko, progetto creato ad hoc per l’occasione da Roberto Scalabrin e in piazza della chiesa a Valvasone (ore 21) con il concerto del Gruppo degli Ottoni, diretto da David Short, che permetterà di apprezzare il lavoro svolto in questi giorni ai corsi di perfezionamento, proprio sotto la guida di David Short compositore, arrangiatore, direttore e trombettista americano, già prima tromba Ottoni-Shortdell’Orchestra Sinfonica della Rai e solista per numerose orchestre. Mosaiko si struttura come un viaggio letterario e musicale (il primo brano è proprio Viaggio di Richard Galliano), che prende le mosse da Sequals, terra del mosaicista Giandomenico Facchina, inventore del mosaico al rovescio, e del campione Primo Carnera. Ad essi si ispirano alcuni brani recitati da Roberto Scalabrin, che sconfinerà poi nella poesia veneta, anche dialettale (Ernesto Calzavara, Biagio Marin), mentre le musiche, dopo i colori della suite ellenica di Ituralde, si stempereranno nelle canzoni leggere degli anni Settanta. A tenere insieme tutte le tessere del mosaico le contaminazioni jazz di Simone Zanchini, ospite d’eccellenza della serata, che non mancherà di riservare qualche sorpresa, anche con propri brani originali.

 foto maurizio anderlini

foto maurizio anderlini

Zanchini è tra fisarmonicisti più interessanti e innovativi del panorama internazionale, la cui ricerca si muove tra i confini della musica contemporanea, acustica ed elettronica, sperimentazione sonora, contaminazioni extra colte, sfociando in un personalissimo approccio alla materia improvvisativa. Suona regolarmente nei più importanti festival nazionali (Umbria Jazz, Ravenna Festival, Rossini Opera Festival, Siena Jazz, Rumori Mediterranei)  e internazionali (Europa, Russia, Tunisia, India, Venezuela, Giappone). Dal 1999 collabora stabilmente con i Solisti dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, con cui compie regolarmente tournee in ogni parte del mondo. Il quintetto si completa con Roberto Scalabrin, clarinetto e voce recitante, Marco Gerboni, sassofoni, Simone Gerardo, batteria e percussioni e Domenico Santaniello, contrabasso. Ingresso gratuito, in caso di maltempo al teatro Miotto.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top