mercoledì , 29 Gennaio 2020
Notizie più calde //
Home » Attualità » Comune di Pordenone ESTATE IN CITTÀ Giovedì 10 luglio

Comune di Pordenone ESTATE IN CITTÀ Giovedì 10 luglio

image_pdfimage_print

E’ particolarmente ricco il programma di giovedì 10 luglio dell’Estate in città, che culmina la sera con i giovedì sotto le stelle, tra animazioni, iniziative, negozi aperti e orario straordinario di apertura anche per i musei civici.  Giovedì 10 luglio l’Estate in città comincia già nel pomeriggio con le proposte per i più piccoli, con il secondo appuntamento con il laboratorio creativo per

opera di Chris Gilmour

opera di Chris Gilmour

bambini dai 6 ai 10 anni a Casa Zanussi alle 17.30, condotto dall’artista inglese Christopher Gilmour, che creerà con i più piccoli delle sculture di cartone. Giardini d’arte, a cura del Centro Iniziative Culturali, quest’anno rinnova infatti la sua formula, privilegiando la formula laboratoriale e l’infanzia. L’opera di Gilmour ha la leggerezza delle cose fragili, e l’attrattiva dei racconti di fate: le sue creazioni di cartone sono realizzate con un materiale che è sotto gli occhi di tutti, ma acquistano una loro dignità particolare perché rappresentano oggetti o costruzioni che non si penserebbero mai con la consistenza di un materiale così leggero. Il laboratorio successivo (giovedì 17 e 24 luglio) sarà condotto da Lisa Garau. Le installazioni realizzate nei 2 laboratori  verranno esposte negli spazi esterni del Centro Culturale Casa A. Zanussi. Info e iscrizioni 0434 553205; cicp@centroculturapordenone.it.  Continua in Biblioteca Civica il viaggio nella letteratura attraverso le città. Giovedì 10 luglio alle 18 si parlerà del Cile, del Guatemala e di Antigua, partendo dal romanzo di Marcela Serrano “Antigua, vita mia” di Marcela Serrano, che narra la vita di due amiche, Josefa e Violeta, legate da un’amicizia profonda, coinvolte in vicende forti e movimentate, tra presunti suicidi e omicidi, alla ricerca della propria identità e del proprio equilibrio. Marcela Serrano è una delle figure più rinomate e significative della nuova narrativa del suo paese, il Cile e dell’America Latina. L’incontro verrà condotto da Mara Donat, che ha conseguito nel 2010 il dottorato in Letterature latinoamericane con “Mención Honorífica” all’Università Nazionale Autonoma del Messico – UNAM -, dove ha ottenuto anche il master in Letteratura latinoamericana con “Mención Honorífica” nel luglio 2006. Scrive poesia e si dedica allo studio del corpo nella poesia. Si occupa di traduzione, diretta e inversa (Andrea Zanzotto e altri poeti). Ha al suo attivo alcuni saggi sulla narrativa dell’esilio e sulla poesia latinoamericana (Paz, Vallejo, Eielson, Pizarnik). Collabora a diverse riviste accademiche italiane ed estere, pubblica su riviste letterarie messicane e peruviane, partecipa a congressi accademici in Italia e all’estero.

Ingresso libero.

Alle 18.30 all’Officina dell’arte in via Molinari, nell’ambito dell’Estate in Città si terrà il secondo appuntamento con il laboratorio di mosaico, dedicato a “Metafisica e mosaico”

Corso di mosaico di una precedente edizione

Corso di mosaico di una precedente edizione

che prevede la realizzazione di lavori ricavati dalle suggestioni delle opere di De Chirico, Morandi e Carrà. Il secondo ciclo di incontri, il 16 e 17 luglio, sarà invece dedicato alla Tecnica bizantina. I corsi, adatti anche a chi si approccia al mosaico per la prima volta, si svolgono dalle 18.30 alle 22.30. Per ulteriori informazioni e prenotazioni: 0434551463, direzione@officinadellarte.org. L’iniziativa contribuisce al sostegno della rete di servizi della Fondazione Bambini e Autismo ONLUS, di cui i laboratori professionali dell’Officina dell’arte fanno parte, rappresentando anche un’opportunità per visitarne lo showroom.  Shopping, cultura, danza e stare insieme caratterizzano il secondo Giovedì sotto le stelle 2014 a cura di Sviluppo e Territorio in collaborazione con Ascom Confcommercio per l’Estate in città del Comune di Pordenone. Mentre il Museo civico d’arte e il Museo di storia naturale saranno aperti fino alle 22.30, piazza XX Settembre accoglierà l’ormai mitica Zumba della Dance Mob. Pro Loco Pordenone e Crai di Carlet si occuperanno dell’anguriata, della gara di briscola e delle animazioni per i bambini. I negozi saranno aperti fino alle 23.  Ad arricchire le proposte  in centro città ci sarà anche la rassegna Parole e Musica a cura della Somsi, che nella corte di Palazzo Gregoris, proporrà alle 10.45 il Trio

Trio Calliope

Trio Calliope

Kalliope. Composto da tre giovani musiciste, Michela Franceschina, Eleonora Lenardon e Chiara Di Gleria, il Trio propone un repertorio che spazia dalle colonne sonore al blues, dal cantautorato italiano ai grandi successi pop internazionali. I brani proposti sono per la maggior parte a cappella, ma in alcuni si inseriscono anche pianoforte e percussioni. Tra le varie manifestazioni cui ha partecipato figura il premio “Il bello del calcio”, organizzato dalla Gazzetta dello Sport nel novembre 2012, che hanno allietato con intermezzi musicali.

Il reading letterario Passaggi d’acqua in programma giovedì 10 luglio alle 20.45 nell’Estate in Città a cura di Bottega Errante e Libreria Quo Vadis per, visto il tempo incerto si farà direttamente in biblioteca  civica. Durante la serata  verrà presentato il libro “Isonzo in bicicletta”. Gli autori, Maurizio Mattiuzza e Mauro Daltin racconteranno la Soca/Isonzo percorsa in bicicletta e a piedi, lungo le tracce della prima guerra mondiale, in mezzo alla natura, attraverso personaggi come Kugy, Piussi, Rommel, Slataper. Carlotta Del Bianco leggerà brani tratti dalla guida ma anche le parole di Emilio Rigatti e Italo Svevo.  Al Polisportivo di via Gemelli, giovedì 10 luglio alle 21.15, protagonisti saranno i “Racconti Popolari”, una produzione “Banca dei Ricordi” Compagnia teatrale del Quartiere Borgomeduna, Progetto Genius Loci in collaborazione con la “Scuola Sperimentale dell’Attore”. Quando i ricordi personali diventano patrimonio collettivo, creando consapevolezza e coesione sociale.  E’ il momento di Diego Abatantuono al 25.mo dei Papu. L’attore milanese sarà ospite dell’arena del parco di Torre, a Pordenone (o in caso di pioggia all’auditorium Concordia), giovedì 10 luglio, alle 21.15, per parlare, insieme alla coppia comica pordenonese, del rapporto fra comicità e cinema. L’ incontro, organizzato in collaborazione con Cinemazero, è il secondo dei tre in calendario, tre momenti speciali che “spezzano”, al giovedì, la serie ininterrotta di spettacoli che i Papu hanno in serbo fino al 31 luglio, ogni sera nell’ambito dell’Estate in Città, per proporre tutti i lavori realizzati nel corso di una brillante carriera. Diego Abatantuono conosce i Papu da moltissimi anni. Li ha voluti con lui non solo in televisione a “Colorado Café” ma anche al cinema (nel 2006 nel sequel di “Eccezzzziunale veramente”, mentre Ramiro Besa ha di nuovo calcato il set con Abatantuono nel 2011 nel film “Cose dell’altro mondo”). E ha accettato con piacere di partecipare alla loro festa, dimostrando ancora una volta di essere un protagonista del mondo dello spettacolo attento e sensibile al lavoro dei colleghi (non a caso è stata sua, nel 2003, l’idea di “Colorado Café”, il programma comico di Italia Uno che ha dato visibilità a decine di talenti). Cresciuto a “pane e cabaret” (i suoi zii erano proprietari del Derby Club di Milano) e attore fra i più brillanti sia al cinema che in teatro e in televisione, Abatantuono ha dimostrato tutto il suo talento sia come protagonista di film comici molto celebri, sia nella sua seconda “vita” cinematografica, al centro di film indimenticabili diretti da registi come Avati (il primo a intuirne le potenzialità di attore anche drammatico) Salvatores (con il quale vinse l’Oscar per “Mediterraneo”), Mazzacurati, Scola, Bertolucci… La sua serata con i Papu, con ingresso libero sarà un’occasione per ripercorrere anche le tappe di una lunga e fortunata carriera. Nel frattempo, proseguono gli spettacoli dei Papu e anche la vendita di abbonamenti e biglietti sia negli studi di Pn Box, a Pordenone, sia on-line attraverso il sito www.pointiticket.it. Info: www.ipapu.it,  tel. 342 1345469.

Da venerdì sarà la volta di Siamo uomini o calamari?

 

About Vito Digiorgio

Vito Digiorgio
Giornalista pubblicista iscritto all’Albo dei giornalisti dal 2013. Si è laureato all'Università di Udine con una tesi sulla filologia italiana. Collabora con alcune testate giornalistiche on line.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top