mercoledì , 21 novembre 2018
Notizie più calde //
Home » Attualità » AVVISO IMPORTANTE – Il Musical FLASHDANCE spostato dal Palasport Carnera di Udine al Palazzetto di Cividale del Friuli
AVVISO IMPORTANTE – Il Musical FLASHDANCE spostato dal Palasport Carnera di Udine al Palazzetto di Cividale del Friuli
AlexCampagna©SergioDeFeudi.low

AVVISO IMPORTANTE – Il Musical FLASHDANCE spostato dal Palasport Carnera di Udine al Palazzetto di Cividale del Friuli

image_pdfimage_print

IL MUSICAL FLASHDANCE IN PROGRAMMA IL 13 E 14 NOVEMBRE AL PALASPORT CARNERA DI UDINE VIENE SPOSTATO AL PALAZZETTO DELLO SPORT DI CIVIDALE DEL FRIULI PER UN’UNICA REPLICA IN PROGRAMMA MERCOLEDÌ 14 NOVEMBRE

A CAUSARE LO SPOSTAMENTO LA MANCANZA DELLE NECESSARIE CERTIFICAZIONI SULLA RESISTENZA DEL PARQUET E LA RIPARTIZIONE DEI CARICHI DELLE STRUTTURE DEL PALASPORT CARNERA

 I BIGLIETTI GIÀ ACQUISTATI PER I DUE SHOW RIMANGONO VALIDI PER LO SPETTACOLO NELLA NUOVA LOCATIONFLASHDANCE il Musical

Mercoledì 14 novembre – CIVIDALE DEL FRIULI, Palazzetto dello Sport

Tutti gli orari:

Apertura biglietterie ore 18.00

Apertura porte ore 19.00

Inizio spettacolo ore 21.00

A causa di sopraggiunti problemi tecnici e logistici che interessano a oggi il Palasport Carnera, il Musical Flashdance, che vedeva due distinte repliche in programma nelle giornate di martedì 13 e mercoledì 14 novembre, viene spostato al Palazzetto dello Sport di Cividale del Friuli per una replica unica in programma mercoledì 14 novembre.

Per i biglietti già acquistati verrà garantito il riposizionamento nella nuova location con il mantenimento del medesimo settore. I biglietti per la nuova data saranno in vendita sul circuito Ticketone a partire dalle 12.00 di lunedì 12 novembre. Chi fosse impossibilitato a partecipare allo spettacolo nella nuova sede, potrà fare richiesta di rimborso a partire dal giorno 15 novembre ed entro e non oltre il giorno 30 novembre, nel punto vendita dove è stato effettuato l’acquisto, consegnando i biglietti in originale. Nel caso di acquisti effettuati sul sito TicketOne.it o tramite call center, il customer service invierà una e-mail ai clienti contenente tutti i dettagli. Eventuali informazioni possono essere richieste all’indirizzo ecomm.customerservice@ticketone.it o al numero 892.101. Tutte le info su www.azalea.it.

Alla base della decisione dello spostamento la mancanza, a oggi, da parte del Palasport Carnera –  nonostante la fine dei lavori e la riconsegna avvenuta dell’impianto – di adeguate certificazioni che garantiscano la tenuta del parquet alle sollecitazioni dovute dal peso del palco e delle altre strutture dello spettacolo, come confermato da comunicazione pervenuta all’organizzatore via posta certificata in data 8 novembre 2018 da parte degli uffici del Comune di Udine:

 “La scrivente amministrazione non è in possesso di calcoli, esiti di test o altri dati ritenuti utili ai fini di una verifica preventiva della capacità del pavimento di resistere ai carichi derivanti dal posizionamento sullo stesso delle strutture necessarie per lo svolgimento dello spettacolo”

Alla luce di questa situazione, non presentandosi le necessarie tutele, e ricadendo la responsabilità di eventuali danni a cose e persone solo ed esclusivamente sull’organizzatore Zenit srl, la stessa ha dovuto giocoforza optare per lo spostamento dell’evento in una nuova location, questo per non perdere uno spettacolo che il pubblico del Friuli Venezia Giulia attende da mesi, e pur affrontando, sempre a proprie spese, tutte le complicazioni, i disagi per il pubblico e i costi derivanti dallo spostamento di uno spettacolo di questo livello a pochi giorni dalle date in programma.

Zenit srl tiene a precisare di essere in possesso di tutti i titoli necessari per organizzare concerti e spettacoli al Palasport Carnera, essendo l’azienda aggiudicatrice della “Convenzione per la programmazione di concerti e spettacoli presso gli spazi cittadini per il triennio 2017/2019”, stipulata fra il Comune di Udine e Zenit srl il giorno 31/03/2017, nella quale figuravano come disponibili le location di Teatro Nuovo Giovanni da Udine, Piazza Primo Maggio, Castello di Udine, Stadio Friuli e appunto il Palasport Carnera, incluso nel bando e promesso al vincitore della gara, senza che venissero svolte le verifiche e prove tecniche necessarie ad ottenere le autorizzazioni per lo svolgimento di grandi eventi che non siano di carattere sportivo. Al Palasport Carnera non potranno essere pertanto programmati da qui in avanti concerti musicali e grandi spettacoli, tipologie di eventi che da sempre hanno trovato spazio nel palazzetto cittadino.

Zenit srl sottolinea infine che la domanda per l’organizzazione dell’evento Flashdance è stata consegnata ai preposti uffici comunali in data 2 luglio 2018 e, nonostante l’interesse e l’impegno dimostrati dagli assessori Fabrizio Cigolot, Maurizio Franz e Paolo Pizzocaro, per sopperire alle certificazioni mancanti, a pochi giorni dallo spettacolo permane questa situazione. Zenit srl ringrazia l’Amministrazione Comunale di Cividale del Friuli e in particolare il Sindaco Stefano Balloch, per la grande disponibilità dimostrata nell’accogliere l’evento nel proprio palazzetto.

FLASHDANCE, Il MUSICAL

Flashdance il Musical è il riuscitissimo adattamento teatrale tratto dalla memorabile pellicola del 1983 intitolata appunto “Flashdance”, diretta da Adrian Lyne, con la sceneggiatura di Tom Hedley e Joe Eszterhaz e la protagonista Jennifer Beals nel ruolo della bella Alex. Il film è stato il più visto in Italia in quello stesso anno, con 20 milioni di copie vendute, una colonna sonora da Oscar e un incasso al box office di 100 milioni di dollari. A interpretare Alex in questa nuova produzione sarà Valeria Belleudi, allieva della Scuola di “Amici” di Maria De Filippi nel 2004, già attrice di first class musical come “Sister Act”. La regia è affidata alla brillante Chiara Noschese – affermata attrice di teatro, casting director e regista di family show quali “Il Piccolo Principe” e “Le Avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie” – che con Flashdance il Musical firma la sua prima regia di un importante titolo internazionale. Proprio Chiara Noschese descrive così lo spettacolo: «Flashdance è, per me, una grande sfida: un copione inedito, con canzoni nuove e nuovi personaggi; oltre alla regia ne ho curato i costumi e l’adattamento, le liriche e il testo. Flashdance è sicuramente uno spettacolo pieno di numeri danzati e cantati, immagini, proiezioni, musica meravigliosa e con luci sorprendenti ma, fondamentalmente sarà tutto accessorio ad una grande e bella storia, perché Flashdance è la storia di un sogno, quello che può cambiare la vita ma che fa anche paura; la paura di non essere all’altezza, di sentirsi soli nel cammino per conquistare quello che sentiamo di meritare.»

Non mancheranno ovviamente le hit più famose in lingua inglese, come le mitiche “What a feeling”, “Maniac”, “Gloria”, “Man Hunt”, “I love Rock’n Roll”, in un musical con una cifra stilistica completamente rinnovata, in cui l’attualizzazione dell’estetica anni ‘80 arricchirà la scrittura originale del film per una versione fedele e indimenticabile. Coreografie, musica e canzoni di Robert Cary e Robbie Roth, proiezioni e luci faranno da cornice ad una grande storia d’amore, di amicizia e di riscatto personale, la storia di un sogno e del coraggio di poterlo realizzare. Uno spettacolo ricco di grandi temi universali senza tempo, portati in scena da un cast di straordinari performer.

PER INFORMAZIONI:

Zenit srl  tel. +39 0431 510393 – www.azalea.it – info@azalea.it

Ufficio Promozione e Comunicazione: Giovanni Candussio tel. +39 348 9007439 – giovanni@azalea.it

About Dario Furlan

Dario Furlan
Fotografo free lance e giornalista pubblicista. Segue da anni il panorama musicale internazionale - ma anche locale - con particolare predilezione per quanto riguarda il rock (in tutte le sue derivazioni), il folk ed il blues nonché la musica in lingua friulana. Cultore di "motori e rally", dei quali vanta una conoscenza ultradecennale, è anche atleta nella disciplina ciclistica della mountain bike.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top