sabato , 28 Novembre 2020
Notizie più calde //
Home » Attualità » A Pozzuolo va in scena il futuro

A Pozzuolo va in scena il futuro

image_pdfimage_print

Incontro ricco di contenuti umani, esperienziali e divulgativi su un elemento fulcro della nostra società: l’impresa economica. In un incontro promosso dal Comune di Pozzuolo del Friuli e dal gruppo giovanile informale Maistaffers con l’organizzione dal vice Sindaco Massimiliano Pozzo, il numeroso pubblico presente ha potuto ascoltare quattro giovani voci, quattro modi di affrontare la crisi attraverso l’inventiva e la creazione di attività imprenditoriali da parte di cittadini di Pozzuolo tutti under 30. Presenti per la Confcommercio Udine il Presidente Giovani Imprenditori Emanuele Gerardi assieme al consigliere Claudio Bertolutti, per la Confartigianato Valdi Toniutti e, in rappresentanza di Coldiretti Udine, uno dei relatori: il trentenne Denis Novello.

Dopo una riflessione introduttiva di Massimiliano Pozzo sul ruolo dei giovani nella società attuale che devono contraddire con i fatti l’attribuzione di essere “bamboccioni”, il giovanissimo Gabriele Bressan ha presentato il gruppo giovanile informale Maistaffers. Composto da 35 ragazzi tra i 15 e i 19 anni, il gruppo è nato con il fine comune di riscoprire le tradizioni dei nonni, condividere attività creative e formative in collaborazione con le altre realtà locali.

Accolto il saluto delle associazioni di categoria il pubblico ha potuto ascoltare le prime esperienze di vita imprenditoriale della farmacista Elsa Tosolini che, rinunciando a una possibile carriera nell’ambito accademico, ha deciso di aprire con il proprio compagno una parafarmacia a Zugliano: la Polifarma. Questa nuova attività nel tempo potrà fornire alla piccola frazione e alle zone limitrofe i più completi servizi, dalla cosmesi alla fisioterapia, dall’assistenza psicologica all’angolo per i medicinali veterinari, tutto per cogliere la sfida di essere padroni del proprio destino, per dare al cliente un prodotto personalizzato e arricchito dalla professionalità maturata sul campo giorno per giorno.

Per insegnarci ad aprire le orecchie e ascoltare chi ne sa di più, ecco Andrea Ell, pittore edile con partita IVA, che ha deliziato i presenti con racconti intrisi di saggezza e di genuina franchezza. Finite le superiori, Andrea ha appreso l’arte della pittura da diversi maestri, lavorando anche a molti chilometri da casa pur di carpire particolari tecniche e riuscire ad averne una propria. La crisi dell’occupazione ha fatto il resto, mettersi in proprio, aprire la partita IVA, conquistare i clienti con la qualità del lavoro e del rapporto umano diretto ha significato per Andrea l’inizio di un percorso di realizzazione personale e la consapevolezza di una cosa: “Ascoltate i vecchi! Rompono, ma alla fine è una figata!”. Genuina franchezza, appunto.

Terza protagonista della serata Jasmine Longo, ideatrice e titolare del primo supermercato on-line in regione. Dopo aver completato gli studi all’Istituto tecnico-commerciale “Zanon” e aver vissuto per un anno in Austria, Jasmine ha investito le sue energie in un idea innovativa: dare la possibilità agli altri di fare la spesa dalla poltrona di casa. Tramite un servizio organizzato e collaudato, l’utente può selezionare, imbustare e pagare i prodotti alimentari per la propria spesa quotidiana con pochi e semplici clic e far recapitare il tutto a domicilio o sul luogo di lavoro. L’avvio dell’impresa non è stato per nulla facile a causa della burocrazia, della diffidenza e di altri imprevisti, ma l’idea è buona soprattutto perché non esclude il rapporto umano, anzi lo rafforza grazie al fatto che la spesa viene portata ai clienti da persone amiche, gentili e molto professionali. Quindi guardiamoci un film, giochiamo con i nostri figli, dedichiamoci ai nostri hobbies, per la spesa basta un clic su www.sempreintempo.eu e l’auto può rimanere in garage.

Ultima testimonianza quella di Denis Novello, membro di un’azienda agricola a conduzione famigliare di Zugliano. Non ascoltando il consiglio della madre che lo indirizzava verso un liceo scientifico, Denis scelse di diplomarsi all’Istituto agrario di Pozzuolo del Friuli spinto dalla passione per la terra. Le nozioni tecniche apprese da un lato e la cultura del lavoro dall’altro hanno spinto questo giovane agricoltore a seguire il padre nell’azienda di famiglia per rinnovarla e adegurla al nuovo che avanza sempre nel rispetto della tradizione. I risultati si vedono ben chiari nei contenuti del racconto di Denis che fanno trasparire le capacità ideali dell’imprenditore di nuova generazione: capacità di risolvere i problemi, ascoltare gli altri e il fatto che l’immagine dell’azienda è il prodotto ma anche tutto ciò che c’è dietro.
Una serata importante per guardare al futuro con speranza e voglia di fare sia  dai giovani che dai meno giovani.

 

Non le parole ci rendono uomini ma le idee, non l’età ci rende grandi ma la forza nel realizzarle.

Federico Gangi
federico.gangi@ildiscorso.it

© Riproduzione riservata

About Federico Gangi

Avatar
Pubblicista iscritto all'albo Fvg dall'aprile 2013 Diplomato al liceo classico “J. Stellini”, attualmente frequenta la Facoltà di Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Trieste. Agli studi universitari ha affiancato diverse attività lavorative nel Triveneto. Ideatore della Fedarmax, direttore della Calcetto Udine e promotore del giornale on-line Il Discorso, di cui è direttore editoriale.

Un commento

[fbcomments]
Scroll To Top