giovedì , 20 settembre 2018
Notizie più calde //
Home » Attualità » A LIGNANO IL FESTIVAL INTERNAZIONALE “UN PALCOSCENICO PER IL MONDO”
A LIGNANO IL FESTIVAL INTERNAZIONALE “UN PALCOSCENICO PER IL MONDO”

A LIGNANO IL FESTIVAL INTERNAZIONALE “UN PALCOSCENICO PER IL MONDO”

image_pdfimage_print

Il primo dei quattro attesi concerti all’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro per il festival internazionale “Un palcoscenico per il mondo”. Sabato 14 luglio alle ore 21, l’ouverture di rassegna si contraddistingue come un incontro dal grande impatto artistico ed emotivo, per un momento condiviso tra musica e spiritualità. Concerto dedicato al cinquantennale della morte di San Padre Pio da Pietrelcina, il santo tra i più amati al mondo, con la straordinaria partecipazione di Padre Marciano Morra, l’ultimo dei frati cappuccini allievo di Padre Pio vivente, figlio spirituale, il quale darà testimonianza dei loro incontri con un toccante intervento in un momento dedicato. Grande musica per quest’unica occasione, e grandi repertori sacri con il Coro e l’Orchestra “Marco Polo” diretti dalla compiuta bacchetta di Roberto Zarpellon, con la partecipazione di cantanti solisti internazionali dalle ugole d’oro. Attesissimo il contralto Mika Kunii, celebre per essere “il contralto caro a Papa Benedetto XVI” per gli apprezzati concerti in Sala Nervi e in Vaticano alla presenza del Pontefice. Assieme a lei i soprano Carnem Claure dalla Spagna e Stella Moccia dall’Italia, con la pianista Giapponese Sayaka Kodama. In programma le migliori pagine sacre di Vivaldi, Caccini, Bach, Mozart, Franck, Gounod, Piazzolla, Webber, Lopez e Rossini. Concerto ad ingresso con libera donazione. Tutte le informazioni su elevatianimania.it

LE RAGIONI DI UN FESTIVAL CHE UNISCE LE CULTURE

Sette cantanti e una pianista, un coro, un’orchestra e un corpo di ballo. Artisti dalle spiccate doti artistiche in un contesto multiculturale, per un grande progetto che ritorna come di tradizione a Lignano Sabbiadoro, tra luglio ed agosto, all’Arena Alpe Adria. Quattro grandi appuntamenti raccolti nel festival internazionale “Un palcoscenico per il mondo”, ideato e diretto artisticamente da un musicista e direttore di fama come Antonio Moccia. Il quale da diversi anni mette in comunicazione, con efficacia e lungimiranza, occidente ed oriente in nome dell’arte, della musica in particolare, attraverso un interscambio di conoscenze ed esperienze che ripercorrono le antiche vie della seta. Quelle tracciate da Marco Polo, da cui prende nome una formazione corale e sinfonica appositamente costituita per questi eventi, ovvero il Coro e l’Orchestra Marco Polo diretti da Roberto Zarpellon, protagonista degli incontri lignanesi. Con loro sono attesi artisti e ugole d’oro da Spagna, Giappone, Corea, Italia, Taiwan, Slovenia e la partecipazione straordinaria del Taiwan Nantou Folk, un corpo di ballo straordinario specializzato nella danza di tradizione taiwanese. Quattro concerti spettacolo che prenderanno il via sabato 14 luglio alle ore 21 all’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro, con un importante appuntamento dedicato al cinquantennale della morte di San Padre Pio da Pietrelcina. Per l’occasione sarà presente. Il concerto avrà un chiaro sapore sacro con grandi pagine spirituali di Vivaldi, Caccini, Bach, Mozart, Franck, Webber, Lopez e Rossini, con i soprano Carmen Claure e Stella Moccia, la pianista Sayaka Kodama e il Coro e l’Orchestra Marco Polo diretta da Zarpellon. Sarà presente e richiestissima anche il contralto Mika Kunii, celebre per essere riconosciuta come “il contralto caro a Papa Benedetto XVI”, in virtù di apprezzati concerti tenuti alla Sala Nervi e in Vaticano alla presenza del Pontefice.

About Redazione

Redazione
Il discorso è composto da idee, parole, fatti ed esperienze con il fine di in-formare coscienze libere e responsabili. Le cose sono invisibili senza la luce, le parole sono vuote senza un discorso.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top