domenica , 27 maggio 2018
Notizie più calde //
Home » Attualità » 59° Fiera dei Librai di Bergamo 21 aprile – 6 maggio 2018 Sentierone, Bergamo
59° Fiera dei Librai di Bergamo 21 aprile – 6 maggio 2018 Sentierone, Bergamo

59° Fiera dei Librai di Bergamo 21 aprile – 6 maggio 2018 Sentierone, Bergamo

Il secondo weekend alla 59° Fiera dei Librai Bergamo si apre venerdì 27 aprile con la partecipazione di Corrado Augias; il celebre giornalista, scrittore e conduttore televisivo, alle ore 18:00 in Auditorium di Piazza della Libertà, presenta Questa nostra Italia. Luoghi del cuore e della memoria, Einaudi 2017.
Il libro è una lettera d’amore di un intellettuale raffinato, che ha imparato a guardare la sua patria da fuori senza però mai smettere di amarla e di partecipare con passione alle sue vicende politiche e umane.
A dispetto delle tante divisioni c’è qualcosa che ci accomuna come italiani. Una serie di tratti che ci rendono immediatamente riconoscibili in qualsiasi angolo del mondo; nel male ma anche nel bene. Corrado Augias accompagna il lettore alla scoperta di ciò che definisce il nostro carattere nazionale. Un itinerario particolare, che procede nello spazio e nel tempo, dall’attualità alla ricostruzione storica, passando per il racconto biografico. Dall’infanzia dell’autore vissuta tra la Libia e la Roma occupata, alle sue esperienze come corrispondente estero per i grandi quotidiani, poi in lungo e in largo per la penisola, dalla Milano del teatro alla Trieste di confine degli eccentrici letterari, transitando per Bologna dove il Nord incontra il Sud, e arrivando a Palermo, alle porte di un’altra civiltà con cui da sempre abbiamo dialogato. Ma c’è anche l’Italia di provincia, e soprattutto c’è la Recanati di Giacomo Leopardi, ispiratore e guida in un viaggio che segue le tracce del Discorso sopra lo stato presente dei costumi degli italiani. E ciò che resta alla fine è la consapevolezza di abitare un Paese ancora diviso ma meraviglioso, che può e deve trovare un’armonia proprio partendo dalle tante diversità che lo animano.
L’incontro è moderato da Giovanni Carlo Federico Villa dell’Università degli Studi di Bergamo.

Sabato 28 aprile alle ore 15.30 allo Spazio Incontri, Jan Brokken l’olandese di casa Iperborea, presenta Bagliori a San Pietroburgo, Iperborea 2017.
Artisti, filosofi, intellettuali, poeti: sono loro i protagonisti di un libro che ci conduce in un viaggio nel tempo e nella storia di San Pietroburgo. Le passeggiate di Jan Brokken per questa città mitica e in parte perduta rievocano lo spirito di poeti e dissidenti, folli e geni, disperati e amanti. Sullo sfondo, riecheggiano i tre grandi cambiamenti politici del novecento pietroburghese: la rivoluzione e il crollo dello zarismo; la seconda guerra mondiale e lo stalinismo; il collasso dell’Unione Sovietica, il momento in cui Leningrado torna a chiamarsi San Pietroburgo. Combinando la cultura di Anime baltiche con la passione de Il giardino dei cosacchi e la prosa di Nella casa del pianista, l’autore realizza il suo reportage narrativo su questa città che lo ha affascinato fin dal primo viaggio nel 1975.
Jan Brokken (1949), scrittore, giornalista e viaggiatore olandese, noto per la capacità di raccontare i grandi protagonisti del mondo letterario e musicale, ha pubblicato numerosi romanzi di successo che la stampa ha avvicinato a Graham Greene e Bruce Chatwin.
L’incontro è moderato dalla giornalista Mimma Forlani ed organizzato in collaborazione con Letture Amene di Mimma Forlani e Il Cavaliere Giallo.

Alle ore 18.30, Con la Costituzione nel cuore, EGA Edizioni Gruppo Abele 2018 di Francesco Campobello e Carlo Smuraglia. Antifascismo, Resistenza, Costituzione: sono il leitmotiv di questo libro intervista in cui si intrecciano eventi e questioni fondamentali della Repubblica.
È una lunga storia che si sviluppa dal 1943 a oggi e che Carlo Smuraglia ha vissuto con intensità e con gli occhi dell’avvocato, del professore universitario, dell’uomo delle istituzioni. Il risultato è un affresco efficacissimo proiettato sull’Italia di oggi, sull’Europa e sulla sua crisi, sui nazionalismi, sui muri e i fili spinati in una prospettiva in cui, nonostante tutto, prevale l’ottimismo della volontà.
L’incontro è moderato dall’avvocato Francesca Mazzoleni.

Domenica 29 aprile alle ore 11:30 Daniela Padoan presenta Come una rana d’inverno, Bompiani 2018, un incontro dedicato a Liliana Segre, cittadina onoraria di Bergamo dal 2005 e nominata quest’anno Senatrice a vita.
Con l’autrice, che raccolse le parole di Liliana nel suo libro edito per la prima volta nel 2004, ripercorriamo la sua storia, toccando i temi delle leggi razziali, della prospettiva femminile sulla storia, dell’eredità dell’antifascismo e della memoria della Shoah. Un modo per Bergamo di esprimere a Liliana Segre la soddisfazione per la sua recente nomina.
L’incontro è moderato da Elisabetta Ruffini, direttrice Isrec Bergamo ed organizzato in collaborazione con Isrec, Consiglio delle Donne del Comune di Bergamo, UDI Velia Sacchi Bergamo, Associazione nazionale archivi UDI, Non una di meno, Politeia, Donne per Bergamo.

Alle 15:30 Anna Donati fornirà degli spunti di riflessione sulla mobilità del futuro con il libro Muoversi in città. Esperienze e idee per la mobilità nuova in Italia, Edizioni Ambiente 2015.
Nel 1991 scattano nelle città italiane i primi provvedimenti antismog e bisogna ripensare al sistema della mobilità. Di recente sono arrivati nuovi servizi di car sharing e car pooling e la ricerca per l’auto elettrica, connessa e senza guidatore, è partita. Ma restano molti punti critici: trasporti collettivi vecchi, taglio delle risorse, carenza di investimenti per reti tramviarie e ciclabili. Anche se negli ultimi anni con il Ministro Delrio al MIT, qualcosa è stato fatto, la strada è ancora impegnativa.
L’incontro, organizzato da ATB Azienda Trasporti Bergamo, è moderato da Francesco Lino Bianchi della Fondazione ITS Mobilità Sostenibile delle persone e delle merci e già Mobility Manager del Comune di Bergamo.

Alle 17:00 allo Spazio Incontri, doppio appuntamento con Guido Viale, che prima presenta Slessico familiare, Edizioni Interno4, 2017, un libro che vuole essere una piccola cassetta di attrezzi per aiutare a guardare il mondo e le sue potenzialità di trasformazione da un punto di vista diverso da quello del pensiero dominante. Le parole della politica, ma anche quelle dell’economia, della psicologia, del giornalismo, dell’accademia, sono logorate dall’uso che ne fa la cultura mainstream, che è da sempre quella delle classi al potere. Con questo libro Guido Viale prova a stilare un repertorio per i tempi a venire, cercando di dare nuove prospettive a parole usurate con cui tutti conviviamo ma che meritano nuove interpretazioni, nuova linfa vitale.

A seguire l’autore presenta Il 68 Edizioni Interno4, 2017: un racconto che parte dalle occupazioni universitarie del 1967 fino tutto il decennio 1968-1978. Operai e studenti, il Vietnam e la Primavera di Praga, i cancelli di Mirafiori e le università occupate, l’internazionalismo e la strage di Stato. In questo libro scritto da uno dei protagonisti della rivolta italiana e tra i fondatori di Lotta Continua, tutto viene ricostruito affiancando a date e documenti una lucida e militante analisi politica scritta “dentro i fatti”. Il libro contiene: Il manifesto-articolo dell’occupazione di Palazzo Campana Contro l’Università scritto da Guido Viale e pubblicato per la prima volta sui Quaderni Piacentini nel 1968 e un ricco apparato illustrativo curato da Emiliano Sisto (Archivio La lunga rabbia).
Entrambi gli incontri sono moderati da Luciana Bramati, vicepresidente Isrec, ed organizzati in collaborazione con Isrec – Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea.

Si prosegue alle 18:15 allo Spazio Incontri con Roberto Barbolini, autore di Vampiri conosciuti di persona La nave di Teseo 2017.
Aneddoti e avventure si srotolano dall’appennino modenese al confine ungherese, dalla seconda guerra mondiale alla Romania, fin quasi a sfiorare la soglia dell’aldilà. Una caccia al tesoro improbabile attorno a un misterioso Stradivari; un simpatizzante nazista circonciso; il grande calciatore Puskas esule dalla sua Ungheria su una spiaggia di Bordighera; un viaggio di lavoro in Transilvania che si trasforma in una vera e propria caccia al vampiro.
L’incontro è moderato dalla giornalista Mimma Forlani ed organizzato in collaborazione con Letture Amene di Mimma Forlani.

Il primo fine settimana della Fiera dei Librai Bergamo si conclude alle ore 18:30 allo Spazio Incontri, con la presentazione di Fatti vivo Einaudi 2017 di Chandra Livia Candiani, la Emily Dickinson italiana.
L’incontro, dal titolo “Io accarezzo il silenzio”, come una delle poesie dell’ultima raccolta, vede il ritorno del tema della metamorfosi in chiave di rinascita, non come ritorno al ventre della madre, bensì come un andare nel futuro scegliendo e interiorizzando la propria vita, in cui spesso ci si ritrova semplicemente ad esistere.
L’incontro è organizzato in collaborazione con Domina Domna, il Festival della cultura al femminile e moderato da Elena Vanni, direttrice artistica del Festival Domina Domna.

About Enrico Liotti

Enrico Liotti
Giornalista Pubblicista dal 1978, pensionato di banca, impegnato nel sociale e nel giornalismo, collabora con riviste Piemontesi e Liguri da decenni.

Commenti chiusi.

[fbcomments]
Scroll To Top