STING ALL’ARENA STOZICE DI LUBIANA IL 4 GIUGNO

Un appuntamento da non perdere quello organizzato da NuCoast Concerts Slovenia a Lubiana martedì 4 giugno, è in programma infatti il concerto di una leggenda della musica rock: Sting, l’ex leader dei Police sarà sul palco dell’Arena Stožice della capitale slovena nell’ambito del My Songs Tour martedì alle ore 21. L’artista inglese si è esibito non molti anni fa nella vicina Croazia e in Friuli (nel luglio 2017 a Pola e a Cividale) ma i suoi fan non mancheranno di far sentire nuovamente il loro calore al “pungiglione” anche in questa occasione.

 

Gordon Matthew Thomas Sumner, in arte STING (ph Dario Furlan)

Lubiana dista circa un’ora di auto dal confine italiano e l’Arena Stožice, la bellissima struttura coperta che ospita gli eventi in programma, si trova a nord della capitale slovena nei pressi dell’omonimo stadio ed è comodamente raggiungibile tramite la superstrada H3 (diramazione dell’autostrada E61).

Sting con il figlio Joe Summer, anch’egli musicista (ph Dario Furlan)

Per quanto riguarda i prossimi appuntamenti con la musica internazionale, dopo Sting un altro grande artista calcherà il palcoscenico dell’Arena Stožice: Mark knopfler, conosciuto come voce e anima deiDire Straits che si esibirà a Lubiana il 24 giugno.

I biglietti per i concertl, organizzatl da NuCoast Concerts Slovenia e Eventim.si, si possono acquistare sul sito di Eventim al link http://www.eventim.si/si/ e in Italia anche presso Radioattività (Trieste): https://www.radioattivita.com/ scrivendo a biglietteria@radioattivita.com oltre che nei seguenti punti vendita:

ZAMBONI 53 – via Zamboni 53/c – BOLOGNA – telefono 0511 99804727 info@zamboni53store.com

ANGOLO DELLA MUSICA – via Aquileia, 89 – 33100 UDINE – telefono  0432 505745 info@angolodellamusica.com

BAR LIBERTA’ – viale Libertà, 67 – 33170 PORDENONE – telefono 0434 40058 schiavom@barliberta.191.it

JUNGLE RECORDS  – viale Matteotti, 31 – 31015 CONEGLIANO (TV) – 0438 410746 jungle@jungle.it

DE SANTI – piazza Marconi, 1 – 31033 CASTELFRANCO VENETO (TV) – 0423 492743 desantisnc@gmail.com

COMPACT DISC BG – via Silvio Pellico 38/b – 31044 MONTEBELLUNA (TV) – 0423 300377 lisicompact@gmail.com

LA RAMBLA AGENZIA VIAGGI – Corso puccini 21/B -34015 Muggia (TS) – 040271754 laramblaviaggi@gmail.com

Dario Furlan




CARAPAZ VINCE IL GIRO E FA IMPAZZIRE L’ECUADOR

RICHARD CARAPAZ HA VINTO IL GIRO D’ITALIA 102
CHAD HAGA PRIMO NELLA CRONO FINALE DI VERONA

È il primo ecuadoriano nella storia del Giro. Completano il podio Nibali e Roglic. Nella tappa finale Campenaerts e De Gendt rispettivamente secondo e terzo.

La TV nazionale dell’Ecuador ha trasmesso in diretta le ultime due tappe. Piazze gremite in tutta la nazione, così come all’Arena di Verona. Nibali e Roglic completano il podio, Haga vince la crono finale.

Verona, 2 giugno 2019 – L’ecuadoriano Richard Carapaz ha vinto il 102esimo Giro d’Italia difendendo il suo vantaggio nella crono finale e mantenendo 1’05” su Vincenzo Nibali, mentre Primoz Roglic ha ritrovato il terzo gradino sul podio a spese di Mikel Landa. L’americano Chad Haga ha vinto la cronometro di chiusura a Verona davanti ai belgi e compagni di squadra Victor Campenaerts e Thomas De Gendt.

LE PILLOLE STATISTICHE

  • Richard Carapaz è il primo ecuadoriano e il secondo sudamericano a vincere il Giro d’Italia dopo Nairo Quintana nel 2014, entrambi nella Movistar.
  • 11esimo podio finale per Vincenzo Nibali in un grande giro, proprio come Chris Froome. Solo Jacques Anquetil (13), Felice Gimondi, Eddy Merckx e Bernard Hinault (12) ne hanno di più. È il suo sesto podio al Giro d’Italia, in coppia con Alfredo Binda, Giovanni Brunero, Anquetil e Francesco Moser. Solo Gimondi (9), Gino Bartali, Fausto Coppi e Gilberto Simoni (7) ne hanno di più.
  • Primoz Roglic è il primo sloveno a centrare il podio finale di un grande giro. Il suo miglior posto precedente era quarto al Tour de France 2018.
  • Prima vittoria nel WorldTour per Chad Haga. Come professionista, ha vinto solo la Tappa 1 del Giro di Elk Grove nel 2013. Ha terminato al sesto posto nella Tappa 9 di San Marino nel Giro di quest’anno.

DATI MONITORATI OGGI
I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. I dati sono disponibili a questo link.


CLASSIFICA GENERALE
1 – Richard Carapaz (Movistar Team)
2 – Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida) a 1’05”
3 – Primoz Roglic (Team Jumbo – Visma) a 2’30”
4 – Mikel Landa (Movistar Team) a 2’38”
5 – Bauke Mollema (Trek – Segafredo) a 5’43”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da EnelRichard Carapaz (Movistar Team)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da SegafredoPascal Ackermann (Bora – Hansgrohe)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca MediolanumGiulio Ciccone (Trek – Segafredo)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da EurospinMiguel Angel Lopez (Astana Pro Team)

RISULTATO FINALE
1 – Chad Haga (Team Sunweb) – 17,0 km in 22’07”, media 46,119 km/h
2 – Victor Campenaerts (Lotto Soudal) a 4″
3 – Thomas De Gendt (Lotto Soudal) a 6″

CONFERENZA STAMPA
Il vincitore del Giro d’Italia Richard Carapaz ha dichiarato: “Voglio godermi questa vittoria con mia moglie, i miei figli e parlare al telefono con i miei genitori. Sono molto orgoglioso di ciò che ho fatto e per il mio popolo. Sono felice di realizzare il mio sogno di vincere un grande giro. Non dobbiamo mai dimenticare i nostri sogni d’infanzia. Possono sempre diventare realtà con il duro lavoro e la determinazione. Nei miei quattro anni nel ciclismo europeo, ho capito che le opportunità devono essere colte. I trenta secondi che ho guadagnato nella Tappa 15 sono stati fondamentali. Ho approfittato del fatto che [Vincenzo] Nibali e [Primoz] Roglic si marcavano l’un l’altro. Ecco dove è stato deciso il Giro. Per me penso sia solo l’inizio”.

Il secondo classificato Vincenzo Nibali ha detto: “Questa mattina sapevo che sarebbe stato estremamente difficile vincere il Giro d’Italia ma pensavo di poter fare una buona crono. Ho dato tutto fino alla fine. Secondo al Giro è un buon risultato, soprattutto pensando che sei mesi fa ho avuto forte dolore alla schiena dopo l’incidente al Tour de France. Essere di nuovo in lotta per la vittoria finale in un grande giro è qualcosa di positivo”.

Il terzo classificato Primoz Roglic ha commentato: “È bellissimo finire sul podio dopo i diversi problemi che ho avuto. Oggi mi sentivo stanco dopo aver sofferto molto dolore allo stomaco in montagna.”.


La Maglia Ciclamino Pascal Ackermann ha detto: “L’atmosfera nell’Arena è favolosa. Non ho mai provato nulla di simile prima. Mi fa sentire speciale aver vinto la Maglia Ciclamino, era un sogno d’infanzia. Venendo al Giro speravo solo in una vittoria, ma dopo aver vinto due tappe è valsa la pena provarci per la maglia”.

La Maglia Azzurra Giulio Ciccone ha commentato: “È stato un Giro bellissimo, superiore alle mie aspettative. Tutto è iniziato con il tentativo di indossare la Maglia Azzurra sul San Luca il primo giorno e l’ho tenuta quasi tutto il tempo, tranne quando il mio compagno di stanza Gianluca Brambilla me l’ha strappata anche se solo per un giorno. Ho anche vinto la tappa del Mortirolo!”.

La Maglia Bianca Miguel Angel Lopez ha dichiarato: “l risultato di questo Giro è un po’ inferiore a quello che speravamo ma non a causa delle mie gambe… ci si è messa la sfortuna. Va bene lo stesso, abbiamo combattuto e dato il meglio sempre. Per un anno ho pensato di poter vincere il Giro un giorno e tornerò per farlo”.

Il vincitore di tappa Chad Haga ha dichiarato: “Ci vorrà un po’ di tempo per capire che ho fatto… La mia vittoria è un premio di consolazione dopo che Tom Dumoulin ha abbandonato. Durante la cronometro continuavo a pensare che questo sarebbe quello che Tom avrebbe fatto oggi se fosse stato qui. Da americano sono molto orgoglioso di vincere un tappa al Giro d’Italia”.

Richard Carapaz taglia la torta speciale del Giro preparata dallo chef Giancarlo Perbellini. Nella foto il Presidente ed Amministratore Delegato di RCS MediaGroup, Urbano Cairo, ed il Direttore del Giro d’Italia, Mauro Vegni

Foto Credit: LaPresse – D’Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi




PROGRAMMA 3-9 GIUGNO | STABILIMENTO ESTIVO BASE 2019: tre mesi non-stop di concerti, musica jazz, feste, degustazioni, stand up comedy e slam poetry | BASE Milano, Via Bergognone 34

Image

LUNEDI’ 3 GIUGNO

Dalle 21.30 alle 01.00
 MORE THAN WORDS 
Max Collini legge l’Indie Italiano

Sarà Max Collini ad inaugurare “More Than Words”, la rassegna dei Lunedì sera dello STABILIMENTO ESTIVO BASE 2019 dedicata a contest di slam poetry, stand-up-comedy, carmi eroici, reading intimisti. Appassionato di musica indipendente prima ancora di diventare uno che la scena degli anni zero se l’è poi mangiata a pranzo e cena con i suoi Offlaga Disco Pax, Max Collini recita, legge, racconta modi, tempi, metodi e linguaggio di ciò che amate chiamare indie e come sia cambiato nel corso di questo decennio.

INGRESSO 5,00 EURO

Image

MARTEDI’ 4 GIUGNO

Dalle 18.30 alle 01.00

 A GLASS OF WINE 

Ogni martedì nel cortile di BASE Milano un viaggio alla scoperta del nostro patrimonio enologico. Ogni settimana una degustazione diversa: tre calici (Bianco, Rosso, Bollicine) e tre produttori diversi accompagnati da una selezione musicale che ci farà percorrere le strade più suadenti del Jazz contemporaneo.

In collaborazione con Justwine e Milano Vino.

INGRESSO GRATUITO

Image

Dalle 19.30 alle 21.00

 WunderKit 

Lorenzo de Rita_Storie di oggetti e piccole meraviglie

Ogni mese – intervistato da Giulia Capodieci di BASE Milano – un artigiano creativo ci parla del suo personale kit di mirabilia. Da un comodo divanetto vintage, un viaggio tra le imprese creative attraverso le voci dei suoi protagonisti. Lorenzo de Rita, inventore a capo di The Soon Institute – un collettivo di inventori che sperimentano e sviluppano prototipi per la società che verrà – racconterà al pubblico il suo percorso creativo attraverso una serie di oggetti personali e piccole meraviglie.

Ingresso gratuito. Massimo 25 persone.
Iscrizione obbligatoria, scrivendo a redazione@base.milano.it

Image

MERCOLEDI’ 5 GIUGNO

Dalle 18.30 alle 01.00

 UNIVERSITY SOUNDSET  

Ogni mercoledì, il più lungo aperitivo in città. Ospiti gli studenti delle principali università di Milano, a rotazione, con le loro web radio. Si parte all’ora del tramonto e si va avanti fino a notte fonda per un lunghissimo aperitivo in cortile, con il baretto all’aperto e i food truck dello STABILIMENTO ESTIVO BASE.

INGRESSO GRATUITO

Image

GIOVEDI’ 6 GIUGNO

Dalle 21.30 alle 23.55
 The Jimi Hendrix Jazz Experience 
I grandi classici di un mostro sacro rivisitati in chiave squisitamente Jazz vi aspettano giovedì 6 giugno nella splendida cornice dello Stabilimento Estivo BASE. Al Sassofono: Peppe Santangelo, alla Chitarra Elettrica: Gabriele Orsi; al Contrabbasso: Giulio Corini; alla Batteria: Francesco di Lenge.

INGRESSO 5,00 EURO

Image

VENERDI’ 7 GIUGNO

Dalle 21 alle 23.45
 De André 2.0 | L’ Unplugged allo Stabilimento Estivo Base 

A vent’anni dalla scomparsa arriva sul palco dello Stabilimento Estivo Base di Milano, De André 2.0 per ripercorrere insieme la carriera di questo cantautore straordinario. Una notte per emozionarci e ricordare uno degli artisti che meglio ha saputo far innamorare ogni generazione della sua musica. Un vero e proprio spettacolo in cui i brani dal vivo si mescoleranno a immagini e testi per sfociare in un’unica, grande poesia.
INGRESSO 5,00 EURO

SABATO 8 GIUGNO

Dalle 23.30 alle 05.00
 Realpolitik Masquerade Party 

Closing party della Milano PhotoWeek 2019 nell’ambito della mostra “Realpolitik”, un progetto fotografico a cura di Luca Santese e Marco P. Valli che tenta di sovvertire i canoni della propaganda politica contemporanea attraverso la creazione di un’iconografia fotografica satirica. Durante la serata il pubblico potrà scegliere la maschera di un politico italiano a scelta divenendo così parte integrante dell’installazione. LINEUP: Chris Imler [protagonista della sottocultura metropolitana tedesca dagli anni 90] | Sense Fracture [Macao] | Inner Lakes [Macao] | Xian [Leoncavallo] | Visual by Samuele Pagani.
Una co-produzione Music Innovation Hub, CESURALAB e BASE Milano.
INGRESSO 7,00 EURO + d.p. / 10,00 EURO alla porta
Prevendite online > mailticket.it/manifestazione/9G27

Image

DOMENICA 9 GIUGNO
 APERITIVO ALL’ITALIANA  

All’ora del tramonto, un bicchiere di buon vino, un analcolico, un Mez-e-Mez, un Negroni, un Punt e Mes, un Vermouth o un Cocktail aromatico, accompagnati da piccoli stuzzichini e assaggi gastronomici, tradizionali e sfiziosi, dalle note di Modugno e Buscaglione.

INGRESSO GRATUITO

 Milano PhotoWeek 2019 | Mostra “REALPOLITIK” 

Un progetto fotografico di Luca Santese e Marco P. Valli del collettivo Cesura

DA MARTEDI’ 4 A SABATO 8 GIUGNO

Nell’era dei social media, come agisce l’immagine fotografica nella costruzione di una propaganda politica? Il progetto fotografico a cura di Luca Santese e Marco P. Valli tenta di sovvertire i canoni della propaganda politica contemporanea attraverso la creazione di un’iconografia fotografica satirica. In occasione della Milano PhotoWeek 2019, BASE Milano ospita dal 4 all’8 giugno una grande installazione di stendardi raffiguranti i ritratti caricaturali degli attuali politici italiani tratti dal progetto. Gli stendardi in questa forma installativa compongono e scompongono i ritratti a seconda del punto di vista dell’osservatore.

Orari mostra: dalle ore 12.00 alle ore 20.00 | INGRESSO LIBERO

> Il programma completo di STABILIMENTO ESTIVO BASE è disponibile su: www.base.milano.it/estate2019/