Una Tirreno-Adriatico per tutti i gusti

Annunciati gli iscritti alla 54a edizione della Corsa dei Due Mari: tra di essi alcuni dei più grandi nomi del ciclismo mondiale, come Thomas, Nibali, Dumoulin, Pinot, Roglic, Landa e Adam Yates come tradizionalli uomini di classifica, con Sagan, Van Avermaet, Alaphilippe, Wellens, Benoot e Dennis a caccia di tappe e non solo. Viviani, Gaviria, Nizzolo e Bouhanni per le volate. E molti altri.

Milano, 7 marzo 2019 – Sono stati annunciati oggi gli iscritti alla Tirreno-Adriatico NamedSport, in programma dal 13 al 19 marzo e organizzata da RCS Sport / La Gazzetta dello Sport.

Il percorso leggermente diverso da quelli degli ultimi anni torna verso le Tirreno-Adriatico costellate di muri. I muri sono presenti lungo tutto il percorso con pendenze a volte anche oltre il 18%. Questo fa sì che la battaglia per la Generale sarà aperta non solo ai più tradizionali uomini di classifica, ma anche a corridori con diverse caratteristiche. Restano invariate la Cronosquadre di apertura e la Individuale di chiusura, oltre a due tappe dedicate ai velocisti.

Giunta alla 54esima edizione, alla Corsa dei Due Mari parteciperanno 161 corridori in rappresentanza di 23 squadre. Al via ci saranno moltissimi tra i più grandi nomi del ciclismo mondiale tra cui il vincitore del Tour de France Geraint Thomas, Vincenzo Nibali, Tom Dumoulin, Thibaut Pinot, Primoz Roglic, Mikel Landa e Adam Yates. La lista dei cacciatori di tappe, infatti, è di primissimo livello, a cominciare da Peter Sagan, Greg Van Avermaet, Julian Alaphilippe, Tim Wellens, Tiesj Benoot e Rohan Dennis (quest’ultimo per le cronometro), oltre ai velocisti Elia Viviani, Fernando Gaviria, Giacomo Nizzolo e Nacer Bouhanni.

DOWNLOAD

UCI WORLDTEAMS18 (aventi diritto) – totale 23 squadre di 7 corridori ciascuna

  • TEAM SKY (GBR) – Thomas, Moscon
  • AG2R LA MONDIALE (FRA) – Denz, Dillier
  • ASTANA PRO TEAM (KAZ) – Fuglsang, Lutsenko
  • BAHRAIN – MERIDA (BRN) – Nibali, Dennis
  • BORA – HANSGROHE (GER) – Sagan, Majka
  • CCC TEAM (POL) – Van Avermaet, Bevin
  • DECEUNINCK – QUICK – STEP (BEL) – Viviani, Alaphilippe
  • EF EDUCATION FIRST (USA) – Vanmarcke, Phinney
  • GROUPAMA – FDJ (FRA) – Pinot, Küng
  • LOTTO SOUDAL (BEL) – Wellens, Benoot
  • MITCHELTON – SCOTT (AUS) – Adam Yates, Durbridge
  • MOVISTAR TEAM (ESP) – Landa, Carapaz
  • TEAM DIMENSION DATA (RSA) – Kreuziger, Nizzolo
  • TEAM JUMBO – VISMA (NED) – Roglic, Tony Martin
  • TEAM KATUSHA ALPECIN (SUI) – Battaglin, Dowsett
  • TEAM SUNWEB (GER) – Dumoulin, Roche
  • TREK – SEGAFREDO (USA) – Brambilla, Stuyven
  • UAE TEAM EMIRATES (UAE) – Gaviria, Rui Costa

UCI Professional Continental Teams 5 wild card

  • BARDIANI CSF (ITA) – Barbin, Maestri
  • COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS (FRA) – Bouhanni, Simon
  • GAZPROM – RUSVELO (RUS) – Kuriyanov, Arslanov
  • ISRAEL CYCLING ACADEMY (ISR) – Hermans, Neilands
  • NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM (ITA) – Visconti, Velasco

#TirrenoAdriatico

PHOTO CREDIT: LaPresse

Press Ciclismo RCS Sport




A Casarsa esecuzione integrale di Atom Heart Mother dei Pink Floyd 14 marzo

Atom Heart Mother, il quinto LP in studio dei Pink Floyd, quello che in copertina ritraeva una mucca, veniva pubblicato nellottobre del 1970. A distanza di quasi cinquantanni lAccademia Musicale Naonis ha pensato di riproporne lesecuzione integrale. La serata evento è programmata per giovedì 14 marzo alle 20.45 al Teatro Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia, allinterno del cartellone musicale del Circuito ERT.
Oltre allOrchestra dellAccademia Musicale Naonis, sul palco saliranno la Pink Size, tribute band dei Pink Floyd, e il Coro del Friuli Venezia Giulia diretto da Cristiano DellOste. La direzione artistica del progetto è affidata al maestro Marco Bianchi, che ha curato anche arrangiamenti eadattamenti; la supervisione è firmata dal maestro Valter Sivilotti, direttore artistico dell’Accademia Naonis, mentre la direzione musicale è del maestro Alberto Pollesel.

Il progetto è frutto di un approfondito studio delle partiture ed è dedicato alla contaminazione fra rock, pop, musica sinfonica e composizioni inedite. La suite dei Pink Floyd, infatti, verrà preceduta dallesecuzione di alcune composizioni originali di Marco Bianchi, Geremy Seravalla, Jody Bortoluzzi e dei Pink Size.
La punta di diamante del concerto rimane, però, l’esecuzione integrale di Atom Heart Mother, le cui parti orchestrali furono scritte dal giovane compositore sperimentale Ron Geesin. Grazie al talento di Geesin, lopera ha in sé tutti gli elementi musicali e culturali per fotografare un preciso istante dell’arte popolare della fine degli anni Sessanta: musica per film, musica concreta, registrazioni di atti quotidiani, musica per azioni sceniche, ballate post-Woodstock, tracce di Beatles, oltre alleinfluenze musicali dei secoli precedenti.
Quello che fu uno dei più grandi successi della band inglese viene eseguito a Casarsa con decimino di ottoni, violoncello solista, band elettronica e coro.

LAccademia Musicale Naonis è stata fondata a Pordenone dal maestro Beniamino Gavasso nel 1998 ed è una tra le più rappresentative orchestre regionali. Composta da musicisti provenienti dalFriuli Venezia Giulia e dal Veneto, nel suo curriculum può vantare numerose collaborazioni con solisti e direttori di fama internazionale, quali Emil Saul, Enrico Bronzi, Claire Gibaaut, Federico Mondelci, Valter Sivilotti, Davide Pittis, Alberto Pollesel.
Il Coro del Friuli Venezia Giulia è nato nel 2001 e da allora ha effettuato oltre 300 produzioni tra prime assolute e concerti tenuti in tutta Italia ed Europa. Caratterizzato dalla gestione modulare del suo organico, il complesso può trasformarsi dal piccolo ensemble atto a interpretare meglio il repertorio rinascimentale e barocco fino ad arrivare al grande coro sinfonico. Collabora con rinomati interpreti della musica antica, classica, contemporanea, jazz, pop e numerose orchestre europee.

I Pink Size da diversi anni vengono considerati, nel panorama musicale del triveneto, una delle migliori tribute band dei Pink Floyd. Durante i loro show vengono riproposti fedelmente brani che storicamente abbracciano tutta la discografia del gruppo inglese, dalla “psichedelia” degli inizi, attraverso i grandi classici degli Anni ’70 per giungere infine a brani tratti dai loro ultimi lavori degli anni ’80 e ’90.

Biglietti: intero euro 10 / ridotto euro 8; informazioni presso la Biblioteca comunale di Casarsa (t. 0434.873981/08 biblioteca@comune.casarsadelladelizia.pn.it) e al sito www.ertfvg.it.

 




TRIESTE SCIENCE+FICTION FESTIVAL: LE DATE DELLA 19° EDIZIONE DAL 29 OTTOBRE AL 3 NOVEMBRE 2019 | APERTE LE ISCRIZIONI AI CONCORSI

TRIESTE – La diciannovesima edizione del Trieste Science+Fiction Festival – organizzato e promosso dal Centro ricerche e sperimentazioni cinematografiche e audiovisive La Cappella Underground – si terrà dal 29 ottobre al 3 novembre 2019.
Le date sono state ufficializzate in occasione dell’incontro a Berlino della European Fantastic Film Festivals Federation, network di cui la manifestazione triestina è il partner ufficiale italiano.

 

Le selezioni per i film e le opere candidate alle sezioni in concorso sono aperte e si chiuderanno il 31 luglio 2019. Il regolamento e le modalità di iscrizione per l’edizione 2019 sono pubblicati sul sito del festival www.sciencefictionfestival.org, ed è possibile iscrivere la propria opera tramite la piattaforma FilmFreeWay disponibile a questo link.

 

Il Trieste Science+Fiction Festival è articolato nelle seguenti sezioni:

• Premio Asteroide, concorso internazionale per film di science-fiction e fantasy;

• Premio Méliès d’argent, concorso per il miglior lungometraggio europeo di genere fantastico;

• Premio Méliès d’argent, concorso per il miglior cortometraggio europeo di genere fantastico;

• Spazio Italia, selezione di opere italiane di genere fantastico;

• Retrospettive, programmi speciali e premi alla carriera;

• Anteprime ed eventi speciali.

 

Fondato a Trieste nell’anno 2000, Trieste Science+Fiction Festival ha raccolto l’eredità dello storico Festival Internazionale del Film di Fantascienza di Trieste svoltosi dal 1963 al 1982, la prima manifestazione dedicata al cinema di genere in Italia e tra le primissime in Europa, divenendo il più importante evento italiano dedicato ai mondi della fantascienza e del fantastico. Cinema, televisione, new media, letteratura, fumetti, musica, arti visive e performative compongono l’esplorazione delle meraviglie del possibile.

 

Tra i grandi ospiti internazionali presenti al Trieste Science+Fiction Festival dal 2000 a oggi si ricordano i nomi di Neil Gaiman, Pupi Avati, Dario Argento, Jimmy Sangster, John Landis, Lamberto Bava, Terry Gilliam, Enki Bilal, Joe Dante, Jean “Moebius” Giraud, Ray Harryhausen, Christopher Lee, Roger Corman, George Romero, Alfredo Castelli, Gabriele Salvatores, Alejandro Jodorowsky, Bruce Sterling, Rutger Hauer, Sergio Martino e Douglas Trumbull.

 

Trieste Science+Fiction Festival è membro ufficiale del board della European Fantastic Film Festivals Federation e fa parte dell’AFIC – Associazione Festival Italiani di Cinema. Il Festival è riconosciuto dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia tra i progetti triennali di rilevanza regionale di interesse internazionale in campo cinematografico. La manifestazione si avvale del patrocinio dei principali enti scientifici del territorio e partecipa al programma proESOF in vista di ESOF2020 – Euroscience Open Forum Trieste.

La sede principale della manifestazione, grazie alla collaborazione del Comune di Trieste e del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, è il Politeama Rossetti. Il palazzo della Casa del Cinema di Trieste, sede delle maggiori associazioni di cultura cinematografica del territorio, è il quartier generale della manifestazione e con la collaborazione del Teatro Miela ospita le sezioni collaterali del festival, mentre altre iniziative e programmi speciali sono previsti  nella sala d’essai del Cinema Ariston.

Andrea Forliano




Anteprima Folkest 2019 16 marzo con Le Orme, al Teatro Miotto di Spilimbergo 

SPILIMBERGO- A precedere la stagione estiva di Folkest, l’international folk festival friulano che da ormai quarant’anni esplora le musiche e le culture del mondo, è adesso in calendario un’attesa anticipazione primaverile alla 41^ edizione del festival, in programma quest’anno tra il 20 giugno e il 22 luglio prossimi.

Sabato 16 marzo alle 21.00 il Comune di Spilimbergo e Folkgionale propongono al pubblico friulano una vera e propria “chicca” con l’anteprima assoluta in esclusiva per il Nordest del nuovo tour della mitica band di rock progressivo degli anni Sessanta Le Orme, che proprio dal Teatro Miotto di Spilimbergo parte con questa nuova tournee di presentazione delnuovo album “Sulle ali di un sogno”.

Composto da 11 tracce il nuovo disco targato Sony Music – Legacy Recordings in uscita dal 15 marzo, quindi un giorno prima del concerto di debutto a Spilimbergo, è già in preorder in tutti i negozi e negli store digitali. Sulle ali di un sogno” è un entusiasmante viaggio musicale attraverso alcune delle più belle canzoni della storica band, rivisitate e arricchite da importanti collaborazioni, tra cui quella con Francesca Michielin (voce in “Gioco di bimba”)l’ex King Crimson David Cross (che suona il violino in ben sei brani) e il tenore finlandese Eero Lasorla. All’interno dell’album, sono presenti anche due tracce inedite: “La danza di primavera” e “Un altro cielo”. Il disco sarà disponibile in cd e su vinile (quest’ultimo in una versione numerata e limitata a 999 pezzi), oltre che in formato digitale sulle principali piattaforme streaming.

Registrato nelle colline venete di Bassano Del Grappa, questo nuovo disco nasce dall’idea di celebrare musicalmente Michi Dei Rossi, batterista storico de Le Orme, che quest’anno festeggia il suo 70° compleanno e che ha selezionato le canzoni più rappresentative di una band che in più di 50 anni di carriera artistica ha fatto la storia del rock progressive italiano.

«Per questo progetto ho sentito il bisogno di ritornare alle origini» – racconta Michi Dei Rossi – «ad un suono pulito, come si usava una volta, quando tutti gli strumenti si sentivano in modo chiaro e distinto. Siamo ritornati ai suoni di allora, ma con un occhio attento alla tecnologia di oggi, per un disco che vede al suo interno i generi musicali che più mi appartengono, che hanno segnato, oramai da oltre 50 anni, la mia carriera di musicista e che continueranno a segnarla fino a che avrò la forza di salire su un palcoscenico. Nel disco troverete un mélange di musica classica, lirica, rock e prog con adattamenti e arrangiamenti particolari ed emozionali».

Ad impreziosire l’album – suonato da Le Ormenella formazione composta da Michi Dei Rossi(Batteria, Percussioni e Glockenspiel), con Michele Bon (Organo Hammond C3, Piano, Sinth e Tastiere) e Alessio Trapella (Voce, Basso e Contrabbasso) – troviamo, come anticipato, la partecipazione di importanti artisti nazionali e internazionali come la già citata Francesca Michielin, in “Gioco di bimba”, una canzone a cui è tanto affezionata da averla inserita nella scaletta dei suoi concerti live; David Cross, il grande violinista inglese ospite fisso del tour italiano de Le Orme della scorsa primavera, che suona il violino in Preludio, “Gioco di bimba,Notturno, “La via della seta, “Verità Nascoste” Amico di ieri; ancora, Eero Lasorla, tenore finlandese allievo del Conservatorio Santa Cecilia di Roma, che presta la voce nel brano La Via Della Seta”, infine Ivan Geronazzo chitarra elettrica, classica ed acustica 12 corde, che parteciperà anche al Tour Live 2019.

L’insieme di questi elementi rende “Sulle ali di un sogno” un progetto di grande rilievo musicale: quella di sabato 16 marzo a Spilimbergo è quindi un’occasione davvero unica per i vecchi fans per riascoltare il caratteristico sound de Le Orme e di assaporarlo per la prima volta per i più giovani che non li hanno mai sentiti dal vivo.

Info e prevendite per il concerto del 16 marzo al Teatro Miotto di Spilimbergo: www.folkest.com– 0427 51230 – 335 1202124; “Angolo della Musica” in via Aquileia 89  Udine (tel 0432 505745); “Fioreria Punto Verde” in via Matteotti, 4/b a Tolmezzo (tel. 0433 40114)

Enrico Liotti




THE LEGEND OF MORRICONE raddoppia a Udine

THE LEGEND OF MORRICONE

by Ensemble Symphony Orchestra

NUOVO CONCERTO AL TEATRO NUOVO GIOVANNI DA UDINE

The Legend of Morricone” fa il bis a Udine. A fronte del tutto esaurito per l’imminente concerto del 16 marzo, a grande richiesta viene annunciato oggi un nuovo concerto in programma il prossimo 21 maggio (inizio ore 21:00) al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, organizzato dall’agenzia Vigna PR srl.

I biglietti saranno in vendita a partire dalle ore 14:00 di lunedì 11 marzo online su Ticketone.it, nei punti vendita autorizzati Ticketone e alle biglietterie del Teatro Nuovo Giovanni da Udine (dal martedì al sabato dalle ore 16:00 alle ore 19:00).

“The Legend of Morricone” è lo speciale tributo della Ensemble Symphony Orchestra, diretta dal Maestro Giacomo Loprieno, alle musiche di Ennio Morricone, uno dei più grandi e importanti compositori di tutti i tempi con 500 colonne sonore, 70 milioni di dischi venduti nel mondo, sei nominations e due Oscar vinti, tre Grammy Award, quattro Golden Globe e un Leone d’Oro.

Un viaggio incredibile, sui palcoscenici dei principali teatri italiani, tra le melodie che sono rimaste nella memoria collettiva di intere generazioni, la potenza evocativa di C’era una volta il WestIl Buono, il Brutto e il CattivoPer un pugno di dollariThe Ecstasy of GoldNuovo Cinema ParadisoThe Hateful EightGabriel’s Oboe e tantissime altre.

In questo tour speciale sul palco ci sarà una formazione di primissimo livello con solisti, prime parti di importanti teatri e istituzioni sinfoniche italiane, come il violoncello del Maestro Ferdinando Vietti e la tromba del Maestro Stefano Benedetti e due ospiti d’eccezione: il soprano Anna Delfino, beniamina del pubblico europeo dell’oper e il violinista del Cirque du SoleilAttila Simon. Ad accompagnare inoltre il pubblico, dando voce ai personaggi e alle ambientazioni, la bravura dell’attore Matteo Taranto.

 

L’Ensemble Symphony Orchestra si avvicina alla musica di Morricone dopo diverse importanti collaborazioni nazionali e internazionali: da Franco Battiato a Luis Bacalov, passando per Renato Zero, Andrea Bocelli, Robbie Williams, Nile Rodgers, Sam Smith, Sting, Max Gazzè, Mario Biondi e tanti altri. Con oltre seicento concerti tra Italia, Svizzera, Germania, Spagna, Francia, Regno Unito e Belgio, l’orchestra diretta dal Maestro Giacomo Loprieno presenta una grande versatilità e attenzione per ogni tipo di musica, con un repertorio che spazia dalle arie d’opera più conosciute alle colonne sonore di film di fama mondiale (Frozen, Harry Potter, etc.).

THE LEGEND OF MORRICONE

NUOVO CONCERTO

MARTEDÌ 21 MAGGIO 2019, ore 21:00

UDINE, Teatro Nuovo Giovanni da Udine

Prezzi dei biglietti:

Platea numerata      € 39,00 + dp

Prima galleria           € 34,00 + dp

Seconda galleria     € 29,00 + dp

Terza galleria           € 22,00 + dp

Biglietti in vendita a partire dalle ore 14:00 di lunedì 11 marzo online su Ticketone.it nei punti vendita autorizzati Ticketone e alle biglietterie del Teatro Nuovo Giovanni da Udine (dal martedì al sabato dalle ore 16:00 alle ore 19:00).

E.L.

 




LO SNOW VOLLEY TOUR PORTA SULLO ZONCOLAN SPORT, DIVERTIMENTO, MUSICA E BELLEZZA

Sabato 9 e domenica 10 marzo a 1.600 metri al Goles la prima tappa friulana

Tutto è pronto per la prima tappa friulana dell’Acqua San Bernardo Snow Volley
Tour. Domani, sabato 9, e domenica 10 marzo si comincerà a fare sul serio alla Baita Goles sul Monte
Zoncolan, con le prime sfide sottorete alle 9.30. Artefice dell’iniziativa il Gruppo Sportivo Pallavolo Lucinico,
in collaborazione con la Smilevents Apssd di Gorizia e Snow Volley Italia, grazie all’ospitalità del gestore
della Baita Goles, Teodoro Caldarulo, e al supporto della Promoturismo Fvg. La testimonial dell'evento sarà
Maijda Cicic, allenatrice delle giovanili della Libertas Martignacco. Per lo Snow volley attorno alla splendida
Baita Goles, a 1600 metri, saranno posizionati tre campi che ospiteranno almeno duecento atleti
provenienti da tutto il Nord Italia, ma anche da Austria e Slovenia. Il torneo dello Zoncolan è aperto a tutti.,
per quella che sarà un’occasione unica per provare uno sport nuovissimo, innovativo e dal futuro davvero
luminoso. Quattro le categorie previste: 2vs2 maschile, femminile e misto e 3vs3 misto. Le partite saranno
inoltre corredate da spettacoli di Cheerleading, DJ Set, concerti dal vivo e una tappa del concorso di
bellezza Miss Blumare (legato a Msc Crociere) per la prima volta in assoluto sulle nevi. Le aspiranti miss
possono iscriversi o avere informazioni al 331-757741. Il concorso prenderà il via alle 14.30 di domani,
sabato 9.

Questo il programma:
Venerdì 8 Marzo:
✓ 18–22: Early Check-in
✓ 22.00: Welcome Party
Sabato 9 Marzo:
✓ 9.30: Riunione tecnica 2×2 M & F
✓ 10.00: Inizio Torneo Open 2x2M, 2x2F
✓ 15.30: Finali Torneo 2×2 M & F
✓ 16.30: Aprè-Ski Party direttamente sul campo centrale con DJ-Set
Domenica 10 Marzo:
✓ 9.30: Riunione Tecnica 3×3 e 2×2 Misto
✓ 10.00: Inizio Torneo 3×3 e 2×2 Misto
✓ 15.30: Finali Torneo 3×3 Mix e 2×2 Mix
✓ 16.30: Aprè-Ski Party direttamente sul campo centrale con DJ Set

Contatti: Tommaso Dotta 3406609844 – tom@snowvolley.it – press@snowvolley.it




11 e 12 marzo al Politeama Rossetti – COUS COUS KLAN nuovo spettacolo di CARROZZERIA ORFEO

Reduci dai successi – confermati anche sul palcoscenico del Rossetti – di “Thanks for vaselina” e di “Animali da bar” ritornano in scena con un nuovo spettacolo gli ottimi artisti di Carrozzeria Orfeo, un gruppo che coniuga talenti e crea i propri lavori dall’ideazione all’interpretazione.

L’appuntamento – inserito nel cartellone “Altri Percorsi” del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia – è questa volta con “Cous Cous Klan”, che replicherà al Politeama Rossetti l’11 e 12 marzo.

Gli artisti di Carrozzeria Orfeo hanno affinato uno stile drammaturgico efficace che – come dicono loro stessi – «fotografa senza fronzoli un’umanità socialmente instabile, carica di nevrosi e debolezze, attraverso un occhio sempre lucido, divertito e, soprattutto, innamorato dei personaggi che racconta». Una formula vincente, che analizza con chiarezza ma non lascia spazio ad autocompiacimenti intellettualistici, una tessitura di dialoghi che intrecciano basso e alto, volgarità e commozione, battute esilaranti e stoccate dolorose, dove però nulla è mai fine a sé stesso…

C’è poi una capacità di tratteggiare personaggi che se da un lato possiedono tratti forti, dall’altro conservano una verità profonda che tocca la sensibilità del pubblico. E ci sono l’istinto e la preparazione d’interpretare queste figure, con misura e simpatia, con attenzione a non cadere in facili ma rischiosi macchiettismi e a portare alla luce quelle corde di sincerità che li rendono veri.

La regia è firmata a più mani – dal drammaturgo Gabriele Di Luca assieme a Massimiliano Setti e Alessandro Tedeschi – ed offre a ogni spettacolo una cifra limpida e colorata, momenti di poesia e altri di tesa denuncia.

Cous cous Klan” è ambientato in un prossimo futuro, ma non sarà difficile scorgervi in nuce le immagini e le inquietudini che già si annunciano nel nostro presente.

Vi si immagina che orami da anni l’acqua del mondo sia divenuto un bene privatizzato e le fonti alla gente normale sono precluse. Ciò ha enfatizzato a dismisura il divario fra ricchi e poveri: per i primi ci sono città recintate e lussuose, sorvegliate da telecamere di sicurezza, per i secondi invece, non resta che la lotta per la sopravvivenza, scandita dalla ricerca quotidiana di cibo e acqua.

A Carrozzeria Orfeo, giustamente, interessa quest’ultimo contesto: si guarda allora in un parcheggio degradato dove – diviso in due sgangherate roulotte – ha la sua routine una piccola comunità di senzatetto. Ci sono tre fratelli: Caio, ex prete nichilista e depresso, Achille, sordomuto e irrequieto, e Olga, la sorella maggiore, obesa e con un occhio solo. Il fidanzato di lei vive nella seconda catapecchia e si chiama Mezzaluna: è un musulmano da tempo immigrato in Italia, che traffica di giorno con certi rifiuti pericolosi e di notte come ambulante. Al gruppo si aggiungono presto due nuovi elementi, il cui primo effetto è sicuramente quello di scuotere il già labile equilibrio del gruppo. Aldo è un perdente, è stato un borghese benestante, educato, elegante e maturo e in seguito a un problema familiare si ritrova a vivere all’addiaccio; dopo di lui arriva Nina che sulla comunità percorsa di conflitti razziali e interpersonali scaglierà tutta la sua energia giovane ed il suo spirito ribelle. Una scossa non priva di conseguenze, ma capace anche di spingere il gruppo verso il riscatto. «Ci interessa muoverci – spiegano infatti gli artisti di Carrozzeria Orfeo – sul fragile confine dove, all’improvviso, tutto può inevitabilmente risolversi o precipitare».

Cous Cous Klan” va in scena lunedì 11 e martedì 12 marzo alle ore 20.30, nella Sala Assicurazioni Generali del Politeama Rossetti.

I biglietti ancora disponibili si possono acquistare nei consueti punti vendita e circuiti oppure in internet accedendo direttamente dal sito del Teatro, www.ilrossetti.it. Per ogni informazione ci si può rivolgere al numero 040. 3593511.




MIKI BIASION E I 40 ANNI DI RALLY, PAGANI AUTOMOBILI E FERRARI CLUB ITALIA A MOTOR LEGEND FESTIVAL (26/28 APRILE)

 

MOTOR LEGEND FESTIVAL (26 AL 28 APRILE 2019) CONTINUA A PRENDERE FORMA.

MIKI BIASION, GUEST STAR PER I RALLY, CON “MOTOR LEGEND EXPERIENCE, 40 ANNI CON MIKI”.

PRESENZA DI GRANDE PRESTIGIO PAGANI AUTOMOBILI, CON LE SUE SPLENDIDE CREAZIONI.

FERRARI CLUB ITALIA IN PISTA CON LE SUPERCAR DEL CAVALLINO RAMPANTE.

Misano Adriatico. E’ un cantiere che non si ferma mai, quello che sta allestendo Motor Legend Festival 2019 che, in avvicinamento al week end “lungo” dal 26 al 28 aprile, va piazzando i tanti pezzi di un puzzle di eventi che promette emozioni ed entusiasmo a quattro e due ruote. Teatro ideale e accogliente Misano World Circuit,struttura completa e funzionale per mettere in scena tre giorni di motorsport a tutto tondo, con attrazioni esclusive e uniche.

DOPPIA FESTA E PREMI IMPORTANTI PER I 40 ANNI DI ATTIVITA’ DI MIKI BIASION E DEL PROGETTO DELTA

Dalla collaborazione tra Motor Legend Festival e Miki Biasion nasce “Motor Legend Experience, 40 anni con Miki”, una occasione unica per celebrare i quaranta anni di attività del campione del mondo rally di Bassano del Grappa in sua compagnia, che coincidono con i quaranta anni della nascita del progetto Lancia Delta. Riservata ai possessori di vetture rally con allestimento racing di qualsiasi tipo ed epoca, la formula Motor Legend Experience consentirà di vivere da protagonista, e con la propria vettura, le due giornate dell’evento.

Sul tracciato di Misano World Circuit, utilizzando anche la pista sterrata “flat track” di circa 800 metri, sessioni di guida, test e turni di “hot laps”, con Miki Biasion “padrone di casa”. E al sabato sera cena con il campione e con gli altri fuoriclasse presenti a Motor Legend Festival.

Per i tre piloti che riusciranno a convincere Miki Biasion di essere i migliori sono previsti premi veramente importanti: al primo andrà l’iscrizione gratuita a Rallylegend 2019, al secondo un pass esclusivo per i tre giorni di Rallylegend 2019, con pernottamento per due giorni per due persone, e al terzo pass esclusivo per due giorni di Rallylegend 2019 e pernottamento per una notte per due persone. Info e moduli di partecipazione sul sito www.motorlegendfestival.com

PAGANI AUTOMOBILI PRESENZA DINAMICA, CON LE SUE SPLENDIDE CREAZIONI

Quest’anno il Motor Legend Festival vedrà, tra le tante novità, la partecipazione di Pagani Automobili, con alcune delle vetture più esclusive dell’Atelier di San Cesario sul Panaro, a testimonianza della grande passione che lega il brand modenese al territorio che ha dato i natali ad alcune delle supercar più leggendarie di sempre. Nel 20esimo anniversario della produzione della iconica Pagani Zonda, presente con due esemplari, cui si affiancherà la più estrema Huayra, da ben 730 cavalli, ci sarà l’occasione di vedere in azione queste leggendarie vetture a Misano World Circuit.

TANTO, TANTO ALTRO NEL GRANDE CONTENITORE MOTOR LEGEND FESTIVAL 2019

Grazie alla partecipazione di FERRARI CLUB ITALIA, si potrà assistere allo spettacolo delle molte Supercar del Cavallino Rampante presenti con turni di giri veloci su Misano World Circuit e anche con una competizione di regolarità “veloce” in fase di studio.

Confermatissimo l’evento 40TH HAZZARD, un anniversario, quello dei quaranta anni di “Hazzard” che, in Europa, vedrà l’unica e esclusiva celebrazione a Motor Legend Festival, con alcuni dei grandi protagonisti della serie tv di successo, come l’attrice Catherine Bach, in tv la bella Daisy Duke e l’attore Ben Jones, nella serie il meccanico Cooter, e la presenza rumorosa delle repliche delle potenti e affascinanti macchine – “Generale Lee” in testa – che hanno reso indimenticabili le avventure dei Duke.

Per le due ruote, sarà il BIKE LEGEND MEETING uno dei centri di attenzione, con campioni come Giacomo Agostini e Marco Lucchinelli e moto mitiche tutti insieme, in parata, con giri in pista e in esposizione.

Altro grande evento a due ruote il DEMO RIDE HARLEY DAVIDSON. In collaborazione con la Casa motociclistica americana, presente nel paddock, si potranno ammirare le inimitabili HD presenti e prenotare Demo Ride sul Misano World Circuit, per vivere emozioni uniche.

Imperdibile il MUSTANG 55TH ANNIVERSARY, la festa della leggendaria macchina sportiva americana, e poi JEEPERS, un omaggio alla icona dei fuoristrada, coniugato con le tante versioni di questa inarrestabile “sempreverde”.

Punti di riferimento il sito Web www.motorlegendfestival.com e le pagine social Motor Legend Festival.

 MOTOR LEGEND FESTIVAL 2019: I CONTATTI

Sito Web : www.motorlegendfestival.com

e-mail: info@motorlegendfestival.com

Social Area:

Facebook:https://www.facebook.com/MotorLegendFestival/
Twitter:https://www.twitter.com/MotorLegendFest
Instagram:https://www.instagram.com/MotorLegendFestival

leo motorlegendfestival